Affinità elettive – Leo Buscaglia e Tiziano Terzani

0
385

 

Leo Buscaglia
Leo Buscaglia

Mi sento vicino ai pensieri di Leo Buscaglia e di Tiziano Terzani, per motivi differenti, ma penso di trovare delle affinità nel loro modo di vedere e sentire alcuni aspetti della vita. Il primo, l’insegnante dell’amore e dei buoni sentimenti, con una missione da compiere: fare vivere la vita alle persone nella loro pienezza, riuscendo a comunicare e a trasmettere i propri sentimenti. Si! a comunicarli!

Un tesoro di emozioni

C’è un tesoro fatto di emozioni che sento sempre più lontano dalla vita di tutti i giorni, un vuoto che viene colmato malamente da falsi obiettivi e da mete che non fanno parte della nostra natura. Non ho bisogno di diventare l’uomo più ricco del mondo, non ho bisogno della macchina più potente e non ci tengo a far carriera alle spalle di qualcun’altro o denigrando l’operato altrui… tutto qui.

I soldi servono ma si può scegliere…

Non sono ipocrita, i soldi servono, ma cercate di ancadare oltre alle semplici parole, ci sono vari modi e stili di vita, alle volte si possono scegliere, altre un po’ meno…

Tiziano Terzani

Tiziano Terzani
Tiziano Terzani

Di Terzani, nel suo libro “La fine è il mio inizio” ho apprezzato la sua grande lucidità, l’analisi razionale e allo stesso tempo appassionata della sua vita, raccontata a suo figlio, sangue del suo sangue. Un grande uomo che ha girato e vissuto con il desiderio di scoprire altri simili, culture differenti, luoghi lontani da quelli in cui alla fine ha deciso di finire i suoi giorni. Accanto ai suoi cari, alla moglie che aveva imparato a conoscerlo in tutti quegli anni trascorsi insieme, si insieme… In condivisione della buona e cattiva sorte.
In questi due grandi personaggi, trovo la semplicità, l’umiltà del loro modo di porsi nei confronti delle altre persone. In questo, vorrei essere simile a loro.

C’è tanto bisogno di positività

Signori e signore, a questo mondo c’è bisogno di positività, di vedere le persone oneste, sincere e leali fare gruppo per far sentire che ci sono anche loro. Lì fuori il mondo sembrerebbe dire il contrario, con persone violente sempre in primo piano, sottomissioni di popoli, guerre… vecchie quanto il mondo.
Il bene e il male da sempre fanno parte dell’uomo che attraverso la propria coscenza e la propria inclinazione, decide di far evolvere e lasciare spazio ad una parte piuttosto che ad un altra. Mostrare il proprio lato cattivo però e più semplice perché si incute timore e si guadagna rispetto se pure per motivi sbagliati.
Ho fatto tutto questo discorso un po’ contorto solo per dire che sono vicino a tutte quelle persone che ogni giorno vivono appieno i propri sentimenti e la propria vita, stringo la mano a tutti quelli che espongono le proprie vulmerabilità e fragilità interiori come medaglie al valore e a chi dedica parte del suo tempo per sentire quanto hanno da dire.

C’è sempre molto da imparare e da ascoltare, non solo con le orecchie, ma anche con il cuore, credetemi.

 

Pagina Facebook Leo Buscaglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here