Un karma pesante

Pensavo meglio

Finalmente ho finito il libro della Bignardi Un karma pesante. Che dirvi ? Mah, mi ha lasciato l’amaro in bocca. Stile asciutto, capitoli brevi, sicuramente contemporaneo, personaggi noiosetti. Anche la protagonista… Eugenia – il nome dice tutto – é proprio un’incudine, spigolosa, caratteraccio. Volevo emozioni e farmi qualche risata… ho trovato una serie infinita di fughe.
Sarà che me lo tiro dietro da Natale, sarà che siamo ad aprile, sarà che il treno finalmente non è più un compagno di viaggi …. da questo libro mi aspettavo di più.  Per fortuna che l’ho preso in prestito dalla biblioteca civica…
Meglio leggere la Bignardi su Vanity Fair… il suo  Propositi 2011: sorridi, divertiti. E stai zitto lo conservo ancora e me lo ripeto spesso!

Ciao sono Katia! Scrivo da sempre. Mi riesce facile mettere nero su bianco pensieri ed emozioni. Dal 2010 dico la mia sulla società grazie alle evoluzioni del digitale, i voli pindarici del marketing ed il potere della narrazione.

Latest articles

Articoli Simili

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.