Dialogo fra sordo-muti

Ho capito perfettamente…

Metti una frase detta in un momento “no”… potrebbe rivelarsi fatale !
All’opposto una frase buttata lì in un momento “si” potrebbe essere fraintesa…
Riportare frasi di altri é pericoloso, quanto prendere il sole nei mesi con la “erre”.
Leggere a mente fredda un sms notturno potrebbe rivelarsi non così romantico.
Tentare di capire un scambio di battute di amici su fb potrebbe essere diabolico come il sudoku della settimana enigmistica 🙂

Abbiamo a disposizione mezzi avveniristici, giornali, magazine, forum, blog, tablet, social network ma il dialogo che va per la maggiore é quello fra i sordo-muti… uno dice miele e l’altro capisce pere... A volte però è divertentissimo!

dialoghi diabolici

eh ?
scusa?
prego ?
che dici ? quando! davvero ?
non ho capito ?!!
no guarda deve esserci un misunderstanding.
hai equivocato (chi ? io no!)
parli con me ?
ma come! se avevi detto oggi ?
no no hai capito male
???!!!

Ciao sono Katia! Scrivo da sempre. Mi riesce facile mettere nero su bianco pensieri ed emozioni. Dal 2010 dico la mia sulla società grazie alle evoluzioni del digitale, i voli pindarici del marketing ed il potere della narrazione.

Latest articles

Articoli Simili

7 COMMENTS

  1. Il mio professore di tecnica prima delle interrogazioni diceva sempre: ricorda che più taci e più sai… Come dire, il silenzio è d'oro e a quest'ora io sarei ricco sfondato.

    Alle volte si parla prima di pensare alle volte le nostre parole sono viziate da preconcetti, paure, ansie, alle volte fa comodo far finta di non capire.
    Si poi potremmo parlare di complicità, di linguaggio in codice, di no legion e draghetti vari che nessuno capirebbe ma farebbero nascere qualche sorriso.

    Alle volte c'è il bisogno di essere capiti anche nel caos di parole senza senso, la dimensione del gioco, di accorciare le distanze creando un proprio dialogo.
    Ah si… Non c'è mica nulla da fare è proprio così, parola di scilli potter.

  2. Va beh, però la citazione di Homer Simpson fatta da massimo non era male, pensa ai dialoghi tra Homer e Margie… Lui fa sempre finta di non capire o gli conviene così…
    Beh abbiamo divagato! 🙂

  3. Forse, ma forse , il moltiplicarsi sei mezzi di comunicazione che tu ben citi, ha fatto si che si disimparasse, che venisse meno la capacità di ascolto.
    In questo a mio parere gli sms sono spaventosi se usati per cercare di spiegare una idea.
    Quando ci si scriveva e basta forse "ascoltare" era inevitabile.
    Spesso anche nel lavoro. Le riunioni sono una serie di interventi di opinioni. Non esiste un dialogo che costruisca un nuovo modello. Dove ciascuno da un suo contributo.
    Discorso molto difficile. Da approfondire. Ricorda

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.